Come a man destra, per salire al monte
dove siede la chiesa che soggioga
la ben guidata sopra Rubaconte,
si rompe del montar l’ardita foga
per le scalee che si fero ad etade
ch’era sicuro il quaderno e la doga;
(Divina Commedia, Purgatorio, XII, da 100 a 105)


Rubaconte da Mandello, uomo politico milanese, guelfo e Podestà di Firenze dal 1237 al 1238, oltre che trovare spazio nell’Opera di Dante fece costruire il Ponte posto a monte del Ponte Vecchio detto appunto “di Rubaconte”, oggi Ponte alle Grazie.
Collega Via dei Benci a Piazza dei Mozzi ed incrocia i lungarni Diaz, Delle Grazie, Torrigiani e Serristori.
Il Ponte di Rubaconte era la naturale “premessa” al Ponte Vecchio. Anche su questo erano costruite delle casette di legno ma solo sulle campate. Casette che nel tempo hanno accolto botteghe, tabernacoli ma soprattutto furono alloggio per le suore, in particolare le Romite del Ponte e delle Murate.
Era il ponte più lungo e originariamente poggiava su ben nove campate poi ridotte a sei con l’ampliamento della Piazza dei Mozzi.
Un ponte robusto, l’unico che ha resistito a tutte le piene dell’Arno che una volta si portarono via anche il Ponte Vecchio.
Nel 1876 le casette di legno furono demolite per allargare la carreggiata del ponte e consentire il passaggio della linea tramviaria.
Rimase lì, resistente fino al 1944 quando la follia tedesca lo distrusse con tutti gli altri ponti fiorentini che salvò soltanto il Ponte Vecchio in un scia di razionalità e rispetto per quell’opera d’arte.
Nel 1945 fu bandito un concorso per la ricostruzione del ponte che se lo aggiudicò il gruppo composto da Giovanni Michelucci, Edoardo Detti, Riccardo Gizdulich, Danilo Santi e Piero Melucci. L’anno successivo il ponte fu ricostruito, con non poche difficoltà e polemiche soprattutto per quanto riguarda il materiale di costruzione, sulle cinque campate attuali.

Nell’archivio Alinari esistono varie foto dell’ottocento che ritraggono il ponte con ancora le casette di legno.
(clicca qui per collegarti al motore di ricerca “Alinari” ed inserisci come parola di ricerca “ponte rubaconte”)