Limite sull’Arno è adagiato lungo la riva del fiume Arno, che nel tempo fu sfruttato per le comunicazioni ed il commercio. Il fiume ha facilitato la continuità abitativa del luogo, l’economia e gli scambi culturali fino al 1500.

L’Arno ha dato impulso per la costruzione di scafi, agevolata dalla presenza di alberi adatti alla lavorazione nei dintorni.

Così si sono formati i maestri d ‘ascia. Il legame con il fiume,ha fatto nascere nel 1861 la Società canottieri, la più antica d’Italia, che ottiene ancora risultati sportivi notevoli.

Era inevitabile che la tradizione remiera facesse parte dei divertimenti del paese.

Fu alla fine del 1800 che nacque il palio dei rioni.

Esso comprende una regata di 400 metri circa e in aggiunta l’arrampicata su una corda sospesa sul letto dell’Arno.

Per rievocare quella competizione, si celebra il Palio della Montata, che si svolge il secondo lunedì di settembre.

Il territorio di Limite sull’Arno è diviso in quattro rioni contraddistinti dal colore rosso (il di Sotto), verde (la Punta), blu (la Castellina) e giallo (il di Sopra).

La competizione si svolge sull’Arno, davanti al campo sportivo, per una distanza di 400 metri.

Tutti i componenti dell’equipaggio devono abitare a Limite o a Capraia.

La gara prevede batterie.

Le imbarcazioni perdenti si sfidano per l’assegnazione del 3° posto, mentre gli equipaggi vincenti si sfideranno in un confronto all’ultima vogata per il primo posto.

Nel sabato antecedente la gara, il sindaco fa i sorteggi che determinano la composizione delle batterie per la scelta della corsia.

L’inizio della gara e lo svolgimento sono seguite da un giudice.

La particolarità della gara non è l’arrivo al traguardo, ma la scalata di una corda per ogni rione. In cima è posizionata una bandierina.

Il montatore deve riuscire a salire la corda e a strappare la bandierina.

Il che vuol dire la vittoria della batteria.

Il montatore è posizionato sulla poppa e la corda deve essere toccata solo da lui.

Se il montatore cade in acqua, l’imbarcazione può aiutarlo a risalire.

Il rione che ha vinto il maggior numero di competizioni è quello della Castellina.

(Credits e Info: Comune di Capraia e Limite)