A sinistra del Duomo, di fronte al palazzo arcivescovile, tra le pietre della parete esterna, cercando con pazienza, si trova una pietra in cui sono incise 5 parole scritte in latino, ognuna formata da sole 5 lettere, ciascuna sotto l ‘altra tanto da formare un quadrato. E’ una piccola epigrafe in cui possiamo leggere ” SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS”,  il cui senso e significato simbolico rimangono ancora oscuri.

La peculiarità di questo quadrato, appunto magico, è che la frase nel suo intero, risulta polindroma, ossia la si può leggere in tutti i sensi, dall’alto verso il basso, dal basso in alto, da destra a sinistra, o da  sinistra a destra.